Home

Formaggi d’Alpeggio
Formaggi d’Alpeggio

L'Alpe e la Malga sono locali tipici presenti negli alpeggi per la lavorazione del latte e la sua trasformazione in formaggio. I formaggi tipici d'alpeggio sono in genere disponibili pochi mesi l'anno, tuttavia l'opera degli "Affinatori" consente una stagionatura piu' prolungata e la disponibilita' in altri periodi dell'anno.

Le nostre scelte

Scegli una categoria

  • Bettelmatt

    Formaggio tipico della Val d’Ossola, in Piemonte, di sola produzione estiva di alpeggio, proveniente da una sola mungitura. Il formaggio è prodotto in quantità limitatissime nei mesi di luglio e agosto e le forme vengono fatte ridiscendere a valle a dorso di mulo o, negli ultimi anni, in elicottero.

  • Maccagno

    Formaggio d’alpeggio di breve stagionatura, il Maccagno viene fatto con il latte di una sola munta e alla temperatura naturale di mungitura. Prende il nome da un alpeggio in Valsesia, in Piemonte. La sua tecnica produttiva è molto antica.

  • Nostrano d’Alpe

    Classico formaggio d'alpeggio, prodotto in Piemonte questo formaggio dalla storia secolare si produce sia con latte intero sia con latte parzialmente scremato.

  • Ossolano

    Formaggio d’alpeggio, anticamente poteva essere definito il Nostrano delle valli Ossolane. Era spesso usato anche negli scambi commerciali, grazie alle sue caratteristiche di stagionatura. Ad esempio, il Vescovo di Novara, Pietro, nel 1006 affittò gli immobili della Pieve di San Vincenzo a Grimaldo per 100 libbre di Ossolano.

  • Plaisentif

    Formaggio d’alpeggio piemontese, il Plaisentif era chiamato "formaggio delle viole", prodotto dalla fine del '500 con il latte crudo delle mucche alimentate sui pascoli dell'Alta Val Chisone e Alta Val Susa nel periodo di fioritura delle viole (giugno-luglio). Il Plaisentif si riconosce dalla lettera "P" e dal logo, riportante una violetta stilizzata, che viene marchiato a fuoco su una delle facce della forme.

Mostrando 1 - 8 di 8 articoli
Mostrando 1 - 8 di 8 articoli